Barbecue: cottura indiretta a gas e a carbonella

La cottura indiretta al barbecue è l’ideale per cucinare cibi interi, con tempi di cottura superiori ai 20 minuti e prevede sempre l’utilizzo del coperchio.

Tutti i cibi come ariste, cosciotti, stinchi, arrosti, polli e tacchini interi, pesci interi, cosce e alette di pollo, etc..si cucinano perfettamente.

Il metodo di cottura indiretta è particolarmente indicato anche per la cottura di cibi grassi come costine, salamelle, pancetta, etc…

Il cibo viene cotto in tutte le sue parti ad uguale temperatura senza bisogno di essere mosso o girato.
La mancanza di contatto diretto con la fonte di calore evita le bruciature superficiali e permette una perfetta cottura interna.

I cibi mantengono la loro morbidezza originale con in più il classico gusto barbecue, dato prevalentemente dalla vaporizzazione della parte acquosa dei succhi contenuti negli alimenti.

barbecue

La cottura avviene a coperchio chiuso senza fumo e senza fiammate.

La cottura indiretta nei barbecue a carbonella si ottiene posizionando i bricchetti ai lati della griglia portacarbone o negli appositi cestelli laterali e ponendo al centro la leccarda per la raccolta dei grassi di cottura.
Una volta accesi i bricchetti si posizioni il cibo al centro della griglia di cottura, si chiuda il coperchio e..buone cotture.

Importante è che per una cottura perfetta si utilizzino sempre i bricchetti di carbonella vegetale. Per una più rapida ed uniforme accensione della carbonella si usino i canestri accenditori e le pastiglie di accensione inodori.
Nei barbecue a gas la cottura indiretta si ottiene preriscaldando il barbecue alla temperatura di 200° e successivamente spegnendo il o i bruciatori centrali.

Si posizioni poi il cibo al centro della griglia di cottura, in corrispondenza dei bruciatori spenti e si chiuda il coperchio e..buone cotture.

Nei barbecue dotati di un solo bruciatore, con doppia valvola di comando, si accenda solo la zona di sinistra e si ponga il cibo nella zona di destra o viceversa.

Importante è che per una cottura indiretta perfetta e senza fiammate la temperatura all’interno dei barbecue non superi mai i seguenti valori:
per cibi magri: temperatura massima 200°, consigliata 180°/190°
per cibi grassi: temperatura massima 170°, consigliata 150°/160°

Si ricordi che più il cibo è grasso. Più bassa dovrà essere la temperatura di cottura.

In caso di cibi molto grassi, si consiglia di appoggiare sulle barre aromatizzanti una o più leccarde, in corrispondenza della zona spenta dei bruciatori.

Infatti, così facendo si elimina ulteriormente lo sviluppo di fiammate all’interno del braciere.

Un’ottima selezione di barbecue l’ho trovata a Milano in via Carlo Marx 23 da Ambrosiana Gas (www.ambrosianagas.it).